dicembre 16, 2018

Mitsubishi e LG: le migliori app per i climatizzatori

Poter controllare il condizionatore da remoto è una gran comodità! Si può impostare la temperatura, accendere e spegnere, tutto per evitare consumi e per rientrare a casa trovando sempre il clima adatto.

App Mitsubishi

Grazie all’app MH-WIFI è possibile gestire il sistema di climatizzazione della propria casa: accendere, spegnere, regolare il flusso d’aria, la temperatura, impostare raffreddamento o riscaldamento, deumidificatore, velocità di ventilazione in pochi click grazie alla connessione internet e a uno smartphone o tablet.

La caratteristica molto particolare di questa applicazione è che permette il controllo di più ambienti poiché agisce indipendentemente su ogni unità. Questo permette un buon livello di confort e di risparmio energetico.

L’app garantisce: una buona sicurezza degli accessi grazie all’account protetto da password; identificazione univoca dell’unità che si intende controllare; scelta di modalità di funzionamento; impostazione programmazione settimanale, fino a 39 cicli.

App LG

Anche la LG ha creato la sua linea di condizionatori gestibili con telecomando o smartphone tramite app. L’applicazione, fornita sia per Android, sia per IOS è configurabile sia con sistemi mono, sia multi split, offrendo comfort in ogni momento della giornata. Questa applicazione, oltre alle funzioni classiche, controlla anche il funzionamento del climatizzatore di casa indicando se ci sono anomalie o malfunzionamenti permettendo di contattare immediatamente il centro Assistenza condizionatori a Roma, e risolvendo il problema in poco tempo.

Alle funzioni di accensione, spegnimento, regolazione temperature, programmazione giornaliera o settimanale, si aggiungono altre funzionalità particolari come il controllo dei deflettori, il monitoraggio dei consumi e le scadenze per la manutenzione dei filtri.

Perché utilizzare le app?

Comodità a parte, le applicazione che permettono la gestione dei climatizzatori da remoto hanno lo scopo duplice di consentire il maggior comfort abbinato al minor consumo energetico. In mancanza di controllo da applicazione, per trovare una temperatura piacevole al rientro in casa, si dovrebbe lasciare acceso l’impianto tutto il giorno, sprecando inutilmente dell’energia. Diversamente  di dovrebbe mettere al massimo della potenza appena rientrati in casa e non sarebbe certo piacevole dover aspettare che rinfreschi, oltre a vedere il contatore che gira come se fosse impazzito. Puntando la temperatura per una determinata ora, il condizionatore lavorerà con tutta calma e al vostro rientro sarete accolti dalla temperatura ideale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *