giugno 21, 2018

Scegliere il divano letto comodo e pratico

I divani letto sembrano tutti uguali ma non lo sono. È un dato di fatto sancito dai feedback degli acquirenti che si consolida sempre più quando la scelta ricade su di un prodotto di qualità superiore.

Quando l’investimento è proporzionato al benessere di cui si può godere, allora, ma solo allora, si può parlare di una spesa ragionevole, intelligente e lungimirante. Si tratta infatti di una soluzione abitativa in tutto e per tutto anche se la comodità è il discriminante per ogni opzione presa in considerazione.

Anche se si tratta di una sistemazione transitoria o provvisoria, il meritato riposo non può essere inficiato da un prodotto scadente o di qualità inferiore.

La scelta deve necessariamente ricadere sul giusto compromesso di qualità e costo. In ogni caso, per la scelta di un divano letto, i parametri da tenere nella massima considerazione sono due: la funzionalità e l’estetica.

Sono due concetti interconnessi uno con l’altro, entrambi fondamentali ed imprescindibili in sede di scelta. Affermare il contrario sarebbe uno sproposito inaudito, visto che, al giorno d’oggi, è una componente d’arredo a tutti gli effetti. E, come tale, è giusto che durante la scelta vengono tenute ben presenti tutte le componenti estetiche del caso.

Come muoversi tra le varie offerte?

Forma e dimensioni, materiali, design. La scelta dei divani letto verte su questi tre punti cardine. Tre elementi che si completano a vicenda e che, nella loro interazione, fanno muovere l’ago della bilancia verso questo o quel modello.

Niente di più soggettivo, dunque. E niente di più inequivocabilmente logico. La forma e le dimensioni sono imposte dalle esigenze di spazio, sempre che ve ne siano. In caso contrario, stiamo parlando di pura estetica.

Per quanto concerne i materiali, niente può essere lasciato al caso visto che, in ultima analisi, stiamo parlando di riposo, vale a dire ciò che fa la differenza tra una vita all’insegna del benessere e l’esatto contrario. Devono essere anallergici, traspiranti e lavabili oltre che soddisfare l’occhio e il tatto del fortunato che vi riposerà.

Inoltre, sempre inerente ai materiali, è importante il colore e la fantasia. Si può variare dai divani con taglio classico in pelle e la lavorazione capitonnè per un ambiente più formale, ai divani moderni con colori basici e tagli minimali, fino ad arrivare a trame fantasiose e colori sgargianti come per l’estroso “Chester Crazy” in tessuto patchwork di Divani Santambrogio.

Come facilmente immaginabile, fondare la scelta su di un aspetto piuttosto che su di un altro significherebbe niente altro che un investimento sbagliato oltre che un danno consistente per il benessere quotidiano. Troppo spesso, infatti, ci si dimentica che la funzione primaria di questi componenti d’arredo è quella di dormire bene. La scelta di un divano letto deve essere ponderata a dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *