settembre 20, 2018

Accessori per una Cucina Shabby Chic: mai più senza

La cucina è la stanza più accogliente e viva della casa: luce, arredamento e accessori le conferiscono calore e senso di serenità. E lo stile shabby chic, tanto in voga negli ultimi anni, è proprio quello che fa al caso vostro se decidete di conferire ancora più romanticismo all’ambiente.

Gli accessori per cucina in stile shabby chic sono leziosi, chiari e profumano di vintage francese anni ’50, o ancora di cucina della nonna: portaspezie, cestini del pane e tanto altro, tutto rigorosamente in bella vista su credenze esposte o mensole, per creare una situazione avvolgente che proietta padroni di casa e ospiti in un’altra epoca.
Un modo per donare tradizione e personalità al vostro arredamento.

Chi ama lo stile shabby chic molto probabilmente avrà già la cucina tinteggiata nei toni pastello caratteristici (rosa, azzurro, giallo) e sarà facile completare l’arredamento con il tocco giusto.

Innanzitutto indispensabile per la cucina shabby è il mobile credenza aperto: che sia in legno sbiancato o pastellato poco importa; ciò che conta è che permetta di appoggiare sui ripiani tutti gli accessori shabby tanto amati.

Al via allora porta rotolo da cucina decorati, barattoli in legno, portaspezie, cestini del pane ricamati e graziosissime alzatine per la frutta o per una gustosa torta.
Immancabile nella cucina shabby è la lavagnetta di ardesia sui cui scrivere la to-do list ma anche frasi allegre.

Ricordate inoltre che per l’effetto cucina vintage, non possono mancare le presine e i guanti da forno imbottiti colorati, anche di colori diversi l’uno dall’altro, purché delicati.

Importantissimo anche il tocco di stoffa dei grembiuli: lo shabby infatti è lo stile romantico e tradizionale per eccellenza e tale presenza conferisce all’ambiente dolcezza e poesia.

Gli oggetti di uso più comune in cucina sono anche saliera e pepiera. Anche qui lo stile shabby chic la fa da padrone proponendo numerose opportunità, come quelle presenti sul sito Buy Style, per dare un tocco di eleganza e ricercatezza.

Ultimo dettaglio ma non per importanza sono i fiori: ogni cucina vintage che si rispetti propone fiori (freschi o finti) poggiati sul ripiano o appesi al muro, magari utilizzando proprio qualche portaspezie al posto dei classici vasi.

Insomma, la parola d’ordine per gli amanti dello stile shabby è: chic. Riempire la cucina con tante piccole chicche bon ton, senza esagerare, che regalino alla stanza una sensazione di delicata raffinatezza.

Come vedete, tanti sono gli spunti e gli accessori con cui giocare e rendere personalizzata la vostra cucina: potete fare un giretto per i mercatini dell’antiquariato piuttosto che nelle grandi catene. Ciò che è importante è avere buon gusto e scegliere pezzi armoniosi tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *