Nba: Bulls scatenati, asfaltata Detroit, Phonenix fatica a Toronto

DeRozan trascina Chicago. Trionfano Washington, New Orleans e Clippers

I Suns pongono fine ai successi consecutivi dei Raptors, mentre i Bulls dominano i Pistons e i Wizards privi dei Beal superano i Thunder.

Fine delle vittorie per i Raptors

Dopo sei vittorie consecutive, i Raptors cedono ai Suns. Anche se con troppi turnover, Phoenix riesce ad avere la meglio su Toronto grazie anche a Chris Paul. Booker ha reso la squadra ospite protagonista grazie al canestro dalla media distanza. I liberi nel finale di Ayton sigillano poi definitivamente il successo per la compagine dell’Arizona. La gara si chiude con: Toronto con Anunoby 25, Siakam 22, VanVleet 21. Rimbalzi: Boucher 16. Assist: Siakam 7. Phoenix con: Crowder 19, Ayton, Booker 16. Rimbalzi: Ayton 9. Assist: Paul 12. State pensando di traslocare? Ecco alcune idee per pianificare un trasloco senza stress. 

I Bulls scatenati

Dominio totale per i Bulls. Dopo un primo tempo abbastanza discreto, partono a razzo nella ripresa, chiudendo il discorso già nelle battute finali durante il terzo quarto. Chicago segna i primi 17 punti della terza frazione, stendendo i malcapitati Pistons. DeRozan firma 20 punti, 12 rimbalzi e 7 assist. Con il rislutato ampiamente in ghiacciata, prende fiato in panchina per l’intero ultimo quarto. La partita si conclude in questo modo: Chicago con Vucevic 22, DeRozan 20, Ball 18. Rimbalzi: DeRozan 12. Assist: DeRozan, LaVine 7. Detroit con Jackson 16, Bey 14, Stewart 11. Rimbalzi: Cunningham, Diallo, Stewart 7. Assist: Hayes 5.

I Wizards senza Beal trionfano lo stesso

Anche senza Beal, ai box per via del protocollo Covid, i Wizards hanno comunque la meglio sui Thunders. Washington passa a condurre con la tripla tabella di Caldwell-Pope a trenta minuti dalla fine della gara, per chiudere poi il discorso con il libero di un Kuzma ancora una volta decisivo, con i suoi 29 punti. Un ottimo Dinwiddie, con 22 punti e 10 assist. La partita si chiude così: Washington con Kuzma 29, Dinwiddie 22, Caldwell-Pope 16. Rimbalzi: Harrel, Gafford 7. Assist: Dinwiddie 10. Oklahoma City: Alexander 32, Giddley 18, Dort 17. Rimbalzi: Bazley 9. Assist: Alexander 8.

Ingram trascina i compagni di squadra

Un finale pirotecnico quello che ha premiato i Pelicans, trascinati da un super Ingram, con 33 punti, riescono a stendere i Timberwolves. Minnesota pareggia i conti a tre secondi dalla sirena, il tutto grazie al canestro firmato da Russel. Ma la splendida tripla due secondi più tardi di Ingram porta al successo per i padroni di casa. La gara si conclude così: New Orleans con Ingram 33, Hart 21, Jones 12. Rimbalzi: Valanciunas 12. Assist: Alexander-Walker 6. Minnesota con Edwards 28, Towns 26, Russel, Beasley 18. Rimbalzi: Towns 8. Assist: Russel 10.

Ottima vittoria per i Clippers

Vittoria di carattere per i Clippers. Recuperano così un passivo di 25 punti, e dopo aver segnato solamente 28 punti durante il primo tempo, giocano una grande pallacanestro nella fase di ripresa. andando a superare i Nuggets. Denver, proprio sulla sirena, non trova il canestro del pareggio con un ottimo Gordon, con 30 punti e 12 rimbalzi, la cui conclusione regala così il successo alla squadra di casa. La gara si conclude così: Los Angeles Clippers con Coffey 18, Mann, Jackson 13. Rimbalzi: Ibaka 9. Assist: Bledsoe 9. Denver con: Gordon 30, Jokic 21, Green 12. Rimbalzi: Jokic 13. Assist: Jokic 8.

Se ti piacciono le scommesse sportive e cerchi un buon sito di scommesse online, giocando su rabona scommesse, avrai diritto ad un bonus

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.