Se hai googlato “traslocare Roma, con ogni probabilità è perché sei alle prese con un trasloco da, verso o tra una zona e l’altra della Capitale e vuoi sapere fin da subito tutto quello che ti aspetta. La cattiva notizia è che, sì, un trasloco si può rivelare un momento davvero complicato e stressante per te e per chi ti sta intorno, soprattutto se dovrai occupartene nei ritagli di tempo che ti lasciano lavoro o impegni familiari. La buona notizia è, invece, che ci sono trucchi e stratagemmi per non rendere il trasloco più faticoso di quanto già non sia e per evitare intoppi, imprevisti e contrattempi. Abbiamo provato a riassumere questi trucchi e stratagemmi in una breve guida.

Dividi gli oggetti a seconda della destinazione

Partiamo, innanzitutto, dall’importanza di organizzare bene gli oggetti da portare a casa nuova. L’idea migliore è utilizzare un criterio come quello della destinazione: quando ti trovi a imballare e inscatolare i tuoi oggetti per il trasloco fai in modo, cioè, di mettere all’interno dello scatolone solo ed esclusivamente oggetti destinati alla stessa stanza. Sarà più facile ritrovare quello di cui hai bisogno una volta arrivato a casa nuova, senza far confusione e senza ritrovarti ad aprire inutilmente pacchi in cui non troverai certo quello che stai cercando. Ancora più utile è creare una lista dettagliata del contenuto di ogni scatola: puoi farlo direttamente sulla superficie, con un apposito pennarello, o utilizzare un’agenda o il blocco note del telefono.

La valigia per i primi giorni

Quando si avvicina il fatidico giorno in cui devi lasciare la casa vecchia per trasferirti nella nuova, prepara una valigia “primi giorni”. Conterrà posate, piatti, bicchieri, lenzuola, asciugamani, sapone, pigiama, accessori per il bagno e qualche indumento – se ci fai caso, proprio le cose che dovresti aver lasciato per ultimo da imballare. In questo modo, nei primi giorni appunto, quando non avrai ancora sistemato tutte le scatole del trasloco, non dovrai metterti a cercare quello di cui hai bisogno ma avrai tutto già a portata di mano. Per sistemarsi davvero in una nuova abitazione ci vuole tempo, qualche volta persino mesi!

Attenzione alle esigenze di bambini e animali domestici

Se hai bambini piccoli, traslocare Roma o qualsiasi altra sia la città in questione potrebbe rivelarsi davvero arduo. Per due motivi: perché il numero di oggetti, vestiti, giocattoli da spostare dalla vecchia casa alla nuova cresce esponenzialmente e perché i primi giorni nella casa nuova potrebbero essere stranianti per il bambino. Quanto al primo problema, potresti approfittarne per buttare via un po’ di cose che il tuo bambino non usa più (vestiti ormai troppo piccoli, giochi rovinati, eccetera). Solo una buona dose di pazienza ti servirà, invece, mentre aspetti che i suoi ritmi si adattino al posto nuovo in cui vi trovate. Anche gli animali domestici soffrono durante i traslochi perché nella maggior parte dei casi non amano i cambiamenti, sono abitudinari e molto territoriali. Porta il tuo cane, insomma, a fare alcuni “giri di perlustrazione” in casa nuova per abituarsi un po’ per volta. Se hai un gatto, invece, meglio spostarlo per ultimo e non farlo uscire fino a quando non si è abituato alla nuova sistemazione perché potrebbe scappare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *